Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Usare OpenOffice gratis in alternativa alla suite Office di Microsoft
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio 
Messaggio Usare OpenOffice gratis in alternativa alla suite Office di Microsoft 
 
Usare OpenOffice gratis in alternativa alla suite Office di Microsoft

openoffice


Come pieno sostenitore del mondo freeware, dove oggi si può trovare quasi ogni programma per le nostre esigenze, voglio parlarvi di OpenOffice.org (nome ufficiale) meglio conosciuto da tutti come OpenOffice. Tutti noi cerchiamo sempre di risparmiare i nostri soldi e di cercare in rete programmi che soddisfino le proprie esigenze senza cacciare un centesimo. Anche in prodotti software studiati per l’ufficio possiamo trovare valide alternative alla suite Microsoft Office, e quella di cui vi parlerò oggi è appunto OpenOffice.

Su uno dei miei computer utilizzo la versione per Windows, e a breve installero anche la versione di Linux. La suite dispone di sei applicazioni in piena regola: il word processor Writer, il foglio di calcolo Calc, Impress programma di presentazioni, un programma di database Base, Math un editor di equazioni matematiche, e il programma di grafica vettoriale Draw.

Dato che la suite è completamente gratuita e molto valida, la sua fama negli anni è salita notevolmente e migliaia di persone la utilizzano nei propri computer. OpenOffice ha tutto quello che ci si aspetta da una suite per ufficio, dalla creazione di documenti, fogli di calcolo e presentazioni. Nella suite troviamo dei solidi strumenti di formattazione, così come extra tra cui macro, grafici di capacità, e altro ancora. OpenOffice è compatibile con una varietà estremamente ampia di formati, compreso il formato OpenDocument (ODF) 1.2 standard, così come i documenti creati in Microsoft Office 2007 e Office 2008 per Mac. È anche possibile esportare i file in formato PDF. Questi applicativi sono quasi direttamente degli specchi di quelli di Microsoft Office. Dove in Office abbiamo Word in OpenOffice troviamo Writer e la controparte di Microsoft Excel è Calc. Dove una volta OpenOffice sembrava una copia diretta di Office ora vive un’identità tutta sua.

Writer ci offre le stesse cose che offre Word, offrendo stili di testo personalizzabili, multi-layout delle colonne, una buona manipolazione grafica, la formattazione del testo automatico e ora la possibilità di aprire i documenti Office 2007 .DOCX direttamente. Molti di voi inoltre saranno colpiti dal fatto che, come Word, supporta le tabelle dei contenuti, indici e riferimenti incrociati.
Ci sono comunque dei lati ancora un pochino grezzi. Gli stili di scrittura e formattazione e i pannelli di navigazione sono efficaci, ma un pochino grezzi.
La compatibilità con il formato DOCX è pienamente supportata. Funziona molto bene con i documenti semplici, mentre con documenti molto complessi di Word 2007 può dare qualche problema. Writer è molto bravo a gestire le revisioni e commenti dell’autore, e mostra delle note colorate sul margine della pagina.

Calc è il rivale OpenOffice di Excel. In termini di funzionalità gioca una partita ad armi pari con Excel. Come Excel, Calc è in grado di gestire più fogli di lavoro, gestire i dati in liste con super-efficienti filtri automatici per ordinare e filtrare i dati, e può creare diversi tipi di grafici. Calc fa tutto ciò che si poteva chiedere ad un foglio di calcolo sul fronte tecnico, e apre direttamente i file Excel 2007, anche se ancora una volta è necessario prestare attenzione con questi: potrebbe essere necessario risolvere alcuni inconvenienti con le celle e riferimenti.
Quando si va a creare un grafico ci trovamo in un faccia a faccia con con la presentazione visiva tra OpenOffice 3 e Office 2007. Non è solo l’interfaccia, ma tutte le immagini utilizzate nei vostri documenti. In Calc i grafici sono chiari ma forse un po’ piu basilari rispetto a Word.
In questa versione, però ora sono incluse le barre di errore, le equazioni di regressione e i co-coefficienti di correlazione. nell’ultima versione il numero massimo di colonne in un foglio di lavoro è stato aumentato da 256 a 1.024 e c’è un nuovo strumento risolutore. Non c’è dubbio sulla tecnica approfondita e la raffinatezza di Calc, l’unica pecca è che la presentazione visiva è un po’ più primitiva rispetto Excel.

Impress nell’installazione standard comprende due soli modelli, anche se molti altri sono disponibili per il download. Si può fare praticamente tutto in Impress, di quello che si può fare in PowerPoint. Qui si va a lavorare per trovare uno stile visivo elegante e dei clip-art sofisticati. Impress fa un buon lavoro nel riprodurre i strumenti di PowerPoint, fino alla serie di layout diapositivi personalizzati e strumenti di animazione, che comprende anche i percorsi di movimento personalizzato per controllare il movimento di oggetti.

Draw è davvero interessante ed offre uno strumento standalone per la preparazione e l’editing di grafica vettoriale da poter poi utilizzare nei file di Writer, Calc e Impress. E’ tecnicamente molto buono, offrendo ottimi strumenti di distorsione. Da un rapido schizzo di un progetto complesso, Draw fornisce gli strumenti per comunicare con grafici e diagrammi. Permette di manipolare gli oggetti, ruotare in due o tre dimensioni con il il 3D Widget, inserire sfere, anelli, cubi, ecc a vostro piacimento. Si possono disporre gli oggetti in gruppo, separarli, raggrupparli e modificare gli oggetti raggruppati. Il rendering sofisticato consente di creare immagini fotorealistiche con le vostre texture, effetti di luce, trasparenza, prospettiva, e così via. Calcola automaticamente e visualizza le dimensioni lineari.

In conclusione:
OpenOffice è un’ottima alternativa gratuita a Microsoft Office e viene utilizzato efficacemente anche da alcuni enti regionali e governativi in tutto il mondo. la versione 3 continua la tradizione portata avanti da anni. OpenOffice 3 vince con successo alcune sfide con Office 2007 in senso tecnico, visivamente però può risultare più povero. Ciò potrebbe non importare molto in ambienti tecnici e accademici, mentre molti professionisti preferiscono ancora puntare su Office. Quindi opensource è meglio? In questo caso il mio giudizio dice di si.

Download Openoffice Italiano

fonte: dicoweb.it

 




____________
adfly.350x19.1
mid9fd4cd942fe0470dff9fk
 
TheDarkM@n Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario